Corso di formazione per Addetti al Primo Soccorso

GRUPPO A

  • Aziende o unità produttive con attività industriali soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’art. 2 del D.lgs. 17 agosto 1999 n.334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7,28 e 33 del D.lgs. 17 marzo 1995 n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal D.lgs. 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956 n. 320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre 5 lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico con inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno. Le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto agricoltura.

GRUPPO B: Aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A

GRUPPO C: Aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A

OBIETTIVIIl corso consente di fornire agli incaricati addetti al Primo Soccorso, le informazioni necessarie e le linee guida da seguire nel caso di pericolo immediato e di salvataggio.
DESTINATARII lavoratori nominati dal datore di lavoro.
CONTENUTIMODULO A Allertare il sistema di soccorso Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.)Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza   Riconoscere un’emergenza sanitaria Scena dell’infortunioraccolta delle informazioniprevisione dei pericoli evidenti e di quelli probabiliAccertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunatofunzioni vitali (polso, pressione, respiro)stato di coscienzaipotermia e ipertermiaNozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorioTecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso   Attuare gli interventi di primo soccorso Sostenimento delle funzioni vitaliposizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aereerespirazione artificialemassaggio cardiaca esternoRiconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorsolipotimia, sincope, shockedema polmonare acutocrisi asmaticadolore acuto stenocardicoreazioni allergichecrisi convulsiveemorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico   Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta   MODULO B Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro Cenni di anatomia dello scheletroLussazioni, fratture e complicanzeTraumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebraleTraumi e lesioni toraco-addominali   Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro Lesioni da freddo e da caloreLesioni da corrente elettricaLesioni da agenti chimiciIntossicazioniFerite lacero contuseEmorragie esterne   MODULO C Acquisire capacità di intervento pratico Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acuteTecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acutaTecniche dì rianimazione cardiopolmonareTecniche di tamponamento emorragicoTecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzatoTecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici
METODOLOGIAFormazione in aula
DURATAGruppo A: 16 ore Gruppo B e C: 12 ore
RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 45 del D.Lgs. n. 81/08 correttivo D.Lgs. n.106/09 e art. 3 del D.M. 388/03
COSTOGruppo A: su richiesta Gruppo B e C: € 150,00 a partecipante + iva Per edizioni dedicate fuori calendario: prezzo su richiesta
ATTESTATO FINALEA conclusione del corso e previo superamento del test finale (salvo diverse disposizioni del CCNL), verrà rilasciato ai discenti il proprio attestato di partecipazione, secondo le modalità previste da normativa.